Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Giocare Come giocare Manovra finanziaria Il terzo e tutto

Il terzo e tutto

Strategia aggressiva di gioco

Questa semplice manovra finainziaria è nata nel secolo scorso per attaccare colpi da due (serie o interruzioni). Il presupposto è riuscire a vincere in uno dei due colpi e quando succede si guadagna un terzo del capitale rischiato.

Si divide il proprio capitale in tre parti uguali, si gioca la prima parte, se vince si incassa un terzo del capiale (sulle chance), se si perde si gioca tutto il rimanente capitale e se vince si recupera il terzo precedente e si guadagna un terzo.

In un nuovo attacco successivo il capitale formatosi viene poi diviso in tre e si prosegue così fino a quando si perde tutto o si decide di fermarsi (che è sempre meglio...)

Praticamente non è altro che una Martingala di due termini.

Per il gioco continuativo dato che bisogna suddividere il capitale in 3 parti anche in caso di vittoria è opportuno scegliere un numero di pezzi di partenza che dia come vincita 3 pezzi o un multiplo di 3.

Prendendo come riferimento minimo i 3 pezzi di vincita (un terzo del capitale) moltiplichiamo per 3 ed abbiamo il capitale iniziale e cioè 9 pezzi.

Vediamo ora un gioco continuativo con questa manovra che utili può portare inuna serie di 6 attacchi vinti consecutivi:

ColpiCapitaleUn terzoVintiNuovo capitale
1 9 3 +3 12
2 12 4 +4 16
3 15 +1 5 +5 21
4 21 7 +7 28
5 27 +1 9 +9 37
6 36 +1 12 +12 49

Il successo è l'abilità di passare da un fallimento all'altro senza perdere l'entusiasmo.

Winston Churchill

Buono a sapersi
Il giocatore suicida

A Montecarlo, un tempo, vista la pubblicità negativa per il crescente numero di suicidi di giocatori sul lastrico, uomini del casinò erano incaricati di intervenire a mettere dei soldi in tasca del suicida così da far credere che il gesto fosse per motivi opposti. Un giorno si sentì uno sparo e un uomo fu trovato a terra agonizzante proprio vicino al casinò. I solerti addetti gli riempirono le tasche di denaro. Quando arrivò la polizia del cadavere si erano perse le tracce e c'è chi sostiene di averlo visto fresco e arzillo giocarsi i quattrini al tavolo della roulette.