Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Conoscere La fisica della roulette

La fisica della roulette

Le forze fisico-meccaniche nella roulette e cioè le costanti all'interno della casualità.

Secondo quanto afferma Edward o Thorpe che per primo ha studiato la roulette da un punto di vista fisico, la possibilità di calcolare il settore di uscita:

"Bisogna determinare il punto ed il momento in cui la pallina lascia il bordo, perchè tutto il resto ad eccezione della velocità del piatto è una costante"

Traducendo in termini pratici significa che non importa quale sia il titpo di lancio che effettua il croupier, la pallina cadrà sempre nello stesso istante e cioè quando tutte le forze in gioco raggiungono un determinato valore che è calcolabile.
Su questi presupposti fisici si basano tutti gli studi delle apparecchiature per cercare di predirre il settore di uscita.

 

Forza di gravità

  • La forza di gravità è quella che cerca di spingere verso il basso la pallina fin dal momento del suo lancio. Se la roulette ha un bordo leggermente piatto allora questa forza tarderà a farsi sentire sulla pallina, se invece non c'è il bordo di scorrimento allora la superfice angolata offrirà meno resistenza e a parità di tutte le altre condizioni la pallina cadrà prima.

Forza centrifuga

  • E' la forza impressa dalla rotazione della pallina che tende a farla fuggire dal centro e che quindi la tiene incollata al bordo della ruota finchè non diventa inferiore alla forza di gravità.

Velocità angolare

  • E' la velocità con cui viene lanciata la pallina, maggiore è la velocità più giri farà sul bordo della ruota

La pallina

  • Il materiale con cui è composta la pallina (massa) e le sue dimensioni determinano il comportamento della pallina durane il suo percorso sia come attrito che come resistenza alle forze.

Attrito

  • La pallina girando sul bordo foma un attrito. L'entità di tale resistenza è data dai materiali costruttivi della pallina e del bordo interno e dal tipo di rotazione impressa alla pallina al momento del lancio.
    A questi fattori si aggiunge anche la densità dell'aria che oppone resistenza al movimento che è influenzata dalla pressione atmosferica e dall'umidità.

 

Chi fosse interessato ad approfondire l'argomento  è disponibile on-line un documento molto esaustivo in inglese del prof. J.-I. Eichberger - Roulette Physics

Tra il rosso ed il nero c'è di mezzo lo zero

Anonimo

Buono a sapersi
E' in piedi o seduto ?

Era questa la domanda che Francois Blanc il più grande direttore di Casinò di tutti i tempi rivolgeva ai suoi ispettori preoccupati quando un giocatore vinceva parecchio alla roulette. Se gli rispondevano 'seduto' sorrideva e si allontanava, perchè sapeva che quei soldi prima o poi sarebbero ritornati al banco.