Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Conoscere Gli strumenti La roulette Touch-bet roulette

Touch-bet roulette

Giocare alle roulette reali presenti in sala ma puntando sui display. Per ottimizzare al massimo il tavolo della roulette, in molti casinò è presente un ibrido tra una roulette automatica ed una roulette vera.

Il display è esattamente come quello della roulette automatica così come tutte le operazioni che il giocatore deve fare (gestione dei soldi, puntate, etc), quello che cambia è la provenienza dei numeri. Sul display c'è un piccolo schermo in cui viene mostrata una roulette che gira e si tratta di quella di un tavolo di roulette presente nel casinò.

In questo modo sia nella stessa sala o in un'altra sala dedicata (fumatori) è possibile puntare esattamente come si fosse al tavolo ma comodamente seduti sulla propria poltroncina, liberi di giocare quanto si vuole e quando si vuole. Non solo, ci si può alzare e andare anche a giocare fisicamente al tavolo per puntare pezzi di valore più elevato (o viceversa).

In alcuni casi è anche possibile visualizzare due o più tavoli di roulette e scegliere su quale giocare.

In Italia per ora non ci sono, dato che con queste tecnologie le mance diventano veramente facoltative, non sono viste di buon occhio. Ma una volta che i croupier troveranno il modo per venire indennizzati potremmo beneficiare anche noi di questa possibilità altrimenti non ci resta che fare un bel po' di  chilometri in più e andare oltre confine...

La maggior parte dei giocatori perde perché non è capace di controllare le proprie puntate

John Patrick

Buono a sapersi
Quel pollo di James Bond

Faceva il gradasso puntando la prima e la seconda dozzina con 100mila franchi, ma se avesse saputo giocare veramente doveva puntare 150mila su manque e 50mila sulla sestina 19/24. Avrebbe vinto uguale ma perso 125mila invece che 200mila con l'uscita dello zero.