Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Giocare Come giocare La mutualità

La mutualità

Tag:
Simulare diversi giocatori che giocano contemporaneamente allo stesso tavolo.

L'origine di questa metodologia di gioco parte dal presupposto che ad un tavolo della roulette non tutti i giocatori vincono e non tutti i giocatori perdono. Simulando un attacco con diversi giocatori che giocano con strategie diverse in teoria si riduce il vantaggio che il banco ha nei confronti di un solo giocatore.

Quando si decide di effettuare un attacco con più di un metodo e su più combinazioni si aprono diverse possibilità di applicazione:

  • Attacchi uguali e manovre finanziarie diverse
  • Attacchi diversi e manovre finanziarie uguali
  • Attacchi diversi e manovre finanziarie diverse

Il giocatore avrà sott'occhio tutte le puntate da effettuare da tutti i giocatori e piazzerà i pezzi di conseguenza.
Il risultato delle partite singoli di tutti i giocatori determina l'andamento globale della cassa e di conseguenza l'obiettivo di vincita può essere raggiunto anche se uno o più giocatori fittizi stanno perdendo.

Il gioco in mutualità è una delle strategie che possono essere vincenti ma comporta uno sforzo "gestionale" maggiore e se non si è più che allenati si rischia di vanificare tutto con una sola puntata sbagliata.

Anche il gioco in differenziale in realtà è una simulazione di più giocatori (e spesso si confondono i termini) ma nel caso della mutualità questi giocatori sono indipendenti sia come tipologia di combinazioni che soprattutto come manovra finanziaria.

La mutualità in altre parole è il gioco di gruppo fatto però da un giocatore solo.

Per vincere alla roulette non bisogna essere fortunati, bisogna non essere sfigati.

A. Rumor

Buono a sapersi
Un botto al casinò.

Il tenente Drummond al comando del sottomarino Sickle il 21 Maggio del 1943, lanciò due torpedo contro la nave tedesca Heroux al largo di Montecarlo. Il primo affondò la nave, mentre il secondo raggiunse la costa e colpì il retro del Casinò facendo esplodere tutte le vetrate. Riportando la notizia al quartier generale, si sentì rispondere "Rien ne va plus"