Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Conoscere Il gioco Lo svolgimento Rien va plus

Rien va plus

L'annuncio "Rien va plus" mette fine alle puntate e congela la situazione sul tavolo. L'annuncio di solito viene fatto quando la pallina dopo i primi giri velocissimi comincia a rallentare la sua corsa.
Non c'è un momento preciso, molto dipende dal croupier dall'affollamento del tavolo e da quanti giocatori piazzano annunci all'ultimo secondo. In condizioni normali l'annunci viene dato quando mancano circa due o tre giri prima della caduta e cioè intorno ai tre o cinque secondi.
Roulette moderne come la Cammegh hanno all'interno del bordo dove scorre la pallina un laser che ne misura la velocità, e quando raggiunge la velocità prefissata manda un segnale al display su cui appare la scritta Rien va plus - anche se poi l'ufficialità la deve dare sempre il croupier.

Nelle fairoulette il croupier per segnalare la fine delle puntate passa anche una mano lungo il tavolo a circa una spanna di altezza.

Le puntate non possono più venire modificate ed ai giocatori non resta che attendere la fine della corsa della pallina.
Puntate fatte dopo l'annuncio vengono accettate e tollerate a discrezione del croupier e del capotavolo, il quale se la pallina sta ancora girando forte permette qualche eccezione.

Può capitare che per diversi motivi il lancio debba essere annullato, alcuni dei quali: caduta di oggetti nel cilindro, lancio non efficace in cui la pallina non supera i quattro giri completi, lancio nella stessa direzione, le velocità di pallina e piatto sono troppo elevate e la pallina esce dal cilindro.
In questi casi le operazioni riprendono con un nuovo lancio rimettendo la pallina nell'ultimo numero uscito in precedenza.

Dopo il Rien va plus il croupier da un'ultima occhiata al tavolo per sistemare le puntate messe male, per controllare ancora che non ci siano puntate errate e per vigilare sui furbi che tentano di piazzare qualche fiches oltre il tempo limite (o addirittura dopo che il numero è uscito)

Non sopravvalutare le tue risorse adottando una posta di partenza troppo elevata

Carlo Delaiti

Buono a sapersi
Il giocatore suicida

A Montecarlo, un tempo, vista la pubblicità negativa per il crescente numero di suicidi di giocatori sul lastrico, uomini del casinò erano incaricati di intervenire a mettere dei soldi in tasca del suicida così da far credere che il gesto fosse per motivi opposti. Un giorno si sentì uno sparo e un uomo fu trovato a terra agonizzante proprio vicino al casinò. I solerti addetti gli riempirono le tasche di denaro. Quando arrivò la polizia del cadavere si erano perse le tracce e c'è chi sostiene di averlo visto fresco e arzillo giocarsi i quattrini al tavolo della roulette.