Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Vincere Cervello Stop relativi

Stop relativi

Fermarsi non solo guardando la cassa

Uno dei requisiti per vincere è limitare il più possibile la durata del sitema al tavolo da gioco. Più si continua a puntare e più si subisce il vantaggio del banco.

Molti sistemi che nella maggior parte dei casi risultano validi hanno però degli stopwin alti o degli stoploss bassi. Questo difetto lo si scopre in partite in cui soffrono e rimangono nel "limbo" per molto tempo, perdendo efficacia e finendo il più delle volte per risultare perdenti.
Il limbo è la zona in cui il sistema fluttua in alto e in basso ma rimanendo con il saldo di cassa all'interno dei limiti fissati senza mai superarli.

Un esempio per chiarire il concetto

Si gioca una sestina, sempre la stessa, con stoploss a -36 e stopwin a +18. Dopo un po' di alti e bassi, la sestina scelta si fa desiderare e si arriva a -30 pezzi. A quel punto la sestina esce per 6 volte consecutive e si arriva a +6 . Ancora lontani dallo stopwin di +18, ma consapevoli che si è già giocato a lungo e di aver appena incontrato una serie favorevole che "molto probabilmente" non si ripetera a breve.

Mettere altri paletti

A molti risulta familiare l'esempio precedente, in questi casi si ha sia la sensazione che "adesso per un po' la sestina verrà a mancare" e l'esatta opposta "è in calore adesso il sistema chiude".
La realtà è che molto probabilmente quel sistema rimarrà nel limbo ancora per parecchio.

Lo stopwin non va cambiato, non in corso d'opera, a meno che non si sia stanchi e si voglia andare a casa. Quello che bisogna fare è inserire nuovi "stop" parziali che permettono di tenere sotto controllo meglio l'andamento del gioco.
Questi stop possono essere di diverso tipo ed hanno tutti lo scopo di limitare la durata del gioco senza cambiare gli obiettivi di cassa, i principali sono:

  • Durata massima della partita (colpi o tempo)
  • Vincita o sconfitta parziale
  • Sequenza particolare di combinazioni (ripetizioni, ritardi, etc)

 

La combinazione di questi paletti con le strategie di cassa porta sì a sistemi più complicati, ma permette quella regolazione fine delle proprie strategie che rende il sistema più versatile e adatto a resistere in più situazioni.