Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Editoriali Andiamo a cercar funghi

Andiamo a cercar funghi

di Il Direttore

Questa è la frase che utilizza un amico quando mi chiama per propormi un assalto alla roulette. Non è per nascoderlo alle mogli, anche perchè vedendoci uscire in giacca e cravatta...

Andiamo a cercar funghi

In realtà questo modo di dire è nato anni fa con la lettura del libro di Norman Leigh "Thirteen against the bank" in cui l'autore racconta l'avventura che l'ha portato a vincere al casinò di Nizza a capo di un "commando" di dodici giocatori. Chi l'ha letto ricorderà che giocavno delle forti progressioni in vincita ed avevano coniato il termine "mushroom" (fungo) per definire la pila di fiches che si accumulavano crescendo dai gettoni fino alle placche formando una specie di fungo.

"Andiamo a cercare funghi per davvero" mi ha detto poco più di un mese fa. Lo sguardo era intenso, la voce sicura e determinata ed in corpo aveva solo un prosecco. "Che cosa stai dicendo ?" gli ho chiesto avendo già capito dove voleva andare a parare.
La crisi si sta facendo sentire e nell'azienda multinazionale dove lui lavora avevano cominciato con la cassa integrazione, per passare poi ad una richiesta di mobilità: le nubi sul futuro si stavano addessando.
"Ne ho già parlato con alcuni amici, ce ne sono altri che tra ferie forzate e cassa intgrazione avrebbero del tempo a disposizione per cercare di fare il colpaccio. Ci andiamo su ogni giorno ed attachiamo la rula come ha fatto Norman. Adesso poi con la crisi che c'è non abbiamo neanche il timore di non trovare posto ai tavoli..."
E' andato avanti per diversi minuti e visto il suo entusiasmo non me la sono sentita di dire di no. Pur pensando si trattasse di un idea improbabile nella parte velenosa del cervello stava nascendo un pensierino.
Siamo rimasti d'accordo che ci saremmo visti dopo un po' di giorni a cena, dove mi avrebbe fatto conoscere tutti gli altri ed avremmo approfondito la questione.

Chi mi conosce e da anni frequenta il sito sa che sono un fedele sostenitore della regola che "i numeri non mentono mai".
Ho ripreso in mano il libro di Norman Leigh, sempre una piacevole lettura e poi, seguendo la sua traccia di gioco (una Labouchere inversa su tutte le chance contemporaneamente), ho messo il sistema in Xtreme, ho preso le permanenze delle ultime otto giornate del casinò di Wiesbaden ed ho fatto girare il sistema per vedere come sarebbe andata.
Utilizzando le stesse puntate di Norman Leigh a Nizza ovvero, minimo 5 (franchi) e massimo 2600, ho cominciato a fare le giocate virtuali. Ogni volta che partiva l'analisi di un tavolo non sapevo cosa augurarmi: se vedere uscire la progressione vincente e cominciare a fantasticare o sperare nella sconfitta per dimostrare loro che non esistono certezze alla roulette.
Norman e di suoi amici giocavano su un tavolo solo tutte le chance alternandosi in due turni di gioco (12 giocatori), ed in otto giorni la "raccolta dei funghi" ha fruttato loro circa 800.000 franchi. Io mi sarei accontentato di molto meno.
Alla fine degli otto giorni da Domenica 2 maggio a Domenica 10 maggio 2009 il sistema di Norman Leigh a Wiesbaden sul tavolo 3 si è comportato così.

Giorno Tav Boules Rosso Nero Manque Passe Pari Dispari Totale
03/05/2009 3 241 -410 6817 -150 -246 -244 -253

5514

04/05/2009 3 274 -395 -153 -339 -253 -239 -358

-1737

05/05/2009 3 343 -403 -162 -445 -320 -389 7539

5820

06/05/2009 3 373 -349 -468 -59 -434 -142 -470

-1922

07/05/2009 3 295 94 -382 -289 -322 -365 -255

-1519

08/05/2009 3 363 -509 -168 163 -570 -420 -354

-1858

09/05/2009 3 342 -395 -358 -450 -304 -365 -377

-2249

10/05/2009 3 390 -188 -355 -434 -432 -351 -488

-2248

Totale

2621

-199

Due sole progressioni che sono arrivate al limite del tavolo, per il resto  tante sconfitte in linea con le aspettative previste dal sistema e cioè circa il 20% del capitale a disposizione considerando di puntare 5 franchi per boule.
Tutto sommato il sistema si è difeso bene, ma mi aspettavo decisamente di più, perlomeno di essere in vincita. Allora ho ripetuto l'esercizio anche sul tavolo 4, ma qui le cose sono andate peggio.

Giorno Tav Boules Rosso Nero Manque Passe Pari Dispari Totale
03/05/2009 4 248 -342 -182 417 -353 -245 -265

-970

04/05/2009 4 261 -335 -205 258 -299 -255 -310

-1146

05/05/2009 4 311 -400 -242 -430 -226 -405 -194

-1897

06/05/2009 4 397 -418 -438 -451 -382 -412 -369

-2470

07/05/2009 4 338 349 -351 -339 -400 -285 -467

-1493

08/05/2009 4 371 -475 -177 -375 -243 -565 -247

-2082

09/05/2009 4 306 -300 -395 -284 -310 -361 -228

-1878

10/05/2009 4 304 -272 133 -355 -311 -322 -264

-1391

Totale

2536

-13327

Tante progressioni inziate ma nessuna che sia arrivata al limite del tavolo. Tutte le serate sono state negative e con una esperienza del genere dubito che anche il caro Norman fosse stato in grado di motivare i propri giocatori dopo cinque giorni di sconfitte.

Non riuscivo a crederci, ho addirittura ricontrollato passo passo tutto il programma in Xtreme per cercare un inesistente errore, ho riprovato con altre serie ed i risultati non si sono mai avvicinati a quelli del libro.
Certo Norman Leigh ci ha un po' ricamato nel suo racconto, ha avuto oggettivamente delle botta di fortuna, ma anche se le prove fatte non significano nulla dal punto di vista matematico, hanno però una valenza pratica non indifferente.

Alla serata organizzata dall'amico non sono stato di sicuro il personaggio più popolare. Anche il mio tempismo non è stato dei migliori, avrei potuto temporeggiare almeno finchè non avessimo finito il piatto di risotto ai funghi (quando si mette in testa una cosa il mio amico è micidiale). Ma è stato quando ho mostrato loro le tabelle pubblicate qui sopra che è calato un gelo polare.

Li ho ringraziati della proposta, ma mi sono chiamato fuori dall'eventuale gruppo di lavoro. Purtroppo il mio dissenso ha fatto naufragare il progetto sul nascere.
Un ragazzo un po' più giovane che non conscevo, desideroso di tentare il colpaccio ed irriducibile davanti alle mie argomentazioni è andato un po' oltre le righe. Mi ha ricordato i tanti frequentatori dei forum e, viste le frasi e le accuse, magari anche lo era, ma ad avere davanti le persone invece che una tastiera si riesce sempre a trovare una via di intesa. Ed essere seduti a tavola in questi casi aiuta. Alla fine gli ho vivamente suggerito e spiegato che se avesse voluto veramente impegnarsi per cercare di vincere doveva cominciare a studiare a fondo la meccanica del gioco, la triade: croupier-pallina-ruota. Gli si è accesa una lucina negli occhi, ma di questo argomento ve ne parlerò in un prossimo editoriale.

Related content
Reversed Labouchere System

Norman Leigh (1966)

Assemblò un gruppo di 12 giocatori e ando all'attacco del casinò di Nizza

Labouchere (o Americana)

Divisione dell'obiettivo in puntate e aggiungere e cancellare termini in base al risultato

Editoriali
Chi non si ferma è perduto Chi non si ferma è perduto

La roulette non perdona e un giocatore deve sapersi fermare in tempo altrimenti...

La cassa degli errori La cassa degli errori

Sbagliare è umano, ma se a farlo è la macchina?

I polli dalle uova d'oro I polli dalle uova d'oro

Li chiamano tornei di roulette ma non sono altro che un modo subdolo per fare soldi

Non è il gioco ma è il giocatore Non è il gioco ma è il giocatore

Una buona condotta di gioco è il primo fattore di successo per riuscire a vincere alla roulette

Tutto in una fiche… Tutto in una fiche…

Incredibile finale dell'Italian Roulette Championship !!! Il vincitore si aggiudica il torneo per una sola fi ...

Bot da orbi Bot da orbi

Le nuove tecnologie possono esserci utili, basta tenere bene gli occhi aperti e non farsi fregare

Il lato oscuro della Roulette Il lato oscuro della Roulette

Esperti, professionisti, studiosi e giocatori abituali lo sanno: vincere o perdere alla roulette è soprattutt ...

Evitare di perdere o cercare di vincere ? Evitare di perdere o cercare di vincere ?

Capire come inconsciamente cambia il comportamento del giocatore durante una sessione di gioco può essere fon ...

Side bet alla roulette Side bet alla roulette

Nuovi tavoli e nuove combinazioni per catturare sempre più nuovi giocatori

Se lo dice internet... Se lo dice internet...

Siamo sicuri che commenti e recensioni in rete siano affidabili ?

Giocare alla roulette per sopravvivere alla crisi ? Giocare alla roulette per sopravvivere alla crisi ?

Nei momenti di difficoltà c'è chi ricorre al gioco per raddrizzare la baracca

La madre dei furbi è sempre incinta La madre dei furbi è sempre incinta

C'è un oceano di giocatori affamati ed aumentano i pescatori senza scrupoli...

Chi si ferma non è perduto Chi si ferma non è perduto

Una sosta fa sempre bene, alla roulette la gestione delle soste può fare la differenza.

Finché la chance va... Finché la chance va...

E' meglio seguire una serie in calore o è meglio puntare sulla sua interruzione, oppure è più saggio attend ...

Quando il payout diventa il peyote Quando il payout diventa il peyote

Quando i casinò danno i numeri delle vincite i giocatori cominciano a "dare i numeri"

Nuovo rivoluzionario libro sulla roulette Nuovo rivoluzionario libro sulla roulette

In anteprima e ad un prezzo di favore potrete avere il libro del famoso professor Dellagioia Massimo. L'invent ...

Il fine non giustifica i "pezzi" Il fine non giustifica i "pezzi"

Quanto è giusto rischiare per ottenere una vincita alla roulette?

Play foolish, play hungry Play foolish, play hungry

Prendo spunto dal discorso di Steve Jobs ai giovani di Standford, diventato il suo testamento spirituale per l ...

Un'ondata di nuovi giocatori Un'ondata di nuovi giocatori

Cambiano le tecnologie e gli utenti ma l'approccio alla roulette è sempre lo stesso... purtroppo

Esistono ancora le roulette difettose ? Esistono ancora le roulette difettose ?

I grandi vincitori del passato hanno sfruttato un difetto della ruota, oggi farlo è più difficile, ma non im ...

Ma tu vinci alla roulette? Ma tu vinci alla roulette?

Un conto è predicare e un conto è razzolare, e quando si tratta del gioco non si scherza ed è giusto rispon ...

Ma sono vere roulette? Ma sono vere roulette?

Ma c'è da fidarsi delle roulette automatiche con l'aria compressa che spinge la pallina ?

Il ghepardo e la gazzella Il ghepardo e la gazzella

Il ghepardo non corre avanti e indietro nella savana inseguendo tutte le gazzelle e sperando che una di queste ...

Al casinò con il computer Al casinò con il computer

Tra le domande che spesso ci arrivano in redazione c’è quelle in cui ci chiedono se è possibile portare il ...

Andiamo a cercar funghi Andiamo a cercar funghi

Questa è la frase che utilizza un amico quando mi chiama per propormi un assalto alla roulette. Non è per na ...

Guadagnare 20 pezzi al giorno Guadagnare 20 pezzi al giorno

Ma sarebbero davvero sufficienti per sbancare il casinò e vivere di rendita?

Ma le roulette live sono truccate? Ma le roulette live sono truccate?

Puntavo nero e sono 12 rossi di fila, sicuramente è truccata. E io puntavo rosso e ho vinto: meno male che er ...

Non affrontate il tappeto verde senza una adeguata preparazione

Carlo Delaiti