Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Conoscere Gli strumenti Le fiches Le fiches o gettoni

Le fiches o gettoni

Sui tavoli della roulette non è possibilie mettere i soldi, il gioco va esclusivamente fatto con degli appositi gettoni (fiches) da piazzare nelle apposite aree sul tappeto verde.

Praticamente il tappeto della roulette funziona come una schedina del superenalotto, invece che annerire i numeri, piazzate i gettoni sul tavolo, quando il croupier annuncia "rien ne va plus" a quel punto la giocata è ufficializzata e si aspetta il risultato.

L'utilizzo dei gettoni, oltre ad avere uno scopo pratico ha anche un suo carico psicologico a favore della casa da gioco, infatti il pezzo di plastica "smaterializza" il denaro rendendo meno immediata la sensazione di quanto si vince e quanto si perde. Un po' come pagare un acquisto con la carta di credito o in contanti.

Le fiches vengono chiamate anche "gettoni" (quelle più piccole) o "placche" quelle più grosse e dalla forma non circolare.
Nelle roulette americane le fiches vengono chiamate anche "chips" o in italiano "pezzi".

Ogni tavolo della roulette ha in dotazione un numero predeterminato di fiches di diversa taglia che sommate formano il capitale del banco.

Esistono due macro categorie di fiches che sono quelle definite di tipo "europeo" che vengono usate nei tavoli della roulette francese classica (con 3 croupier) e per quei giochi dove il croupier utilizza il rastrello (30/40), e quelle di tipo "americano" che vengono usate nelle roulette ad un croupier e sono usate anche per altri giochi dove i croupier usano solo le mani (black jack, poker, etc).

Per le fiche non esiste una classificazione di colore standard internazionale, i requisiti minimi di legge sono che se si tratta di fiche di valore monetario devono avere l'indicazione del nome del casinò ed il valore nominale.

Il calcolo vincerà il gioco

Napoleone Bonaparte

Buono a sapersi
Il giocatore suicida

A Montecarlo, un tempo, vista la pubblicità negativa per il crescente numero di suicidi di giocatori sul lastrico, uomini del casinò erano incaricati di intervenire a mettere dei soldi in tasca del suicida così da far credere che il gesto fosse per motivi opposti. Un giorno si sentì uno sparo e un uomo fu trovato a terra agonizzante proprio vicino al casinò. I solerti addetti gli riempirono le tasche di denaro. Quando arrivò la polizia del cadavere si erano perse le tracce e c'è chi sostiene di averlo visto fresco e arzillo giocarsi i quattrini al tavolo della roulette.