Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Editoriali Esistono ancora le roulette difettose ?

Esistono ancora le roulette difettose ?

di Il Direttore

I grandi vincitori del passato hanno sfruttato un difetto della ruota, oggi farlo è più difficile, ma non impossibile...

Esistono ancora le roulette difettose ?

Franco S. ci ha fatto questa domanda incuriosito dagli episodi citati nell’articolo hall of fame.
Ci ha scritto “le roulette sono apparecchiature meccaniche e quindi sottoposte al logorio. Frequento diversi casinò e vedo che in alcuni casi le roulette sono sempre le stesse da più di dieci anni. Ho dei sospetti su una e sono tentato di passarci un paio di settimane a registrare dati per vedere se è difettosa, ma non saprei, con tutti quei controlli che fanno rischio di sprecare un sacco di tempo inutilmente

Non è il primo giocatore che ci rivolge questa domanda.
Alcuni mesi fa un lettore ci scrisse che aveva fatto girare su roulette Xtreme dei numeri veri registrati ad un casinò austriaco. Voleva sapere se il test di analisi della ruota del chi-quadrato poteva avere senso su 1256 boules. Xtreme indicava che la roulette non era regolare.
Gli abbiamo risposto che si trattava di pochi colpi per avere una certezza assoluta, ma che dopo 34 cicli quel dato poteva essere statisticamente interessante. Anche se i numeri presi non erano tutti consecutivi. Comunque non si è fatto più sentire e di solito sono i vincitori che scompaiono dal radar. Mi piace pensare che sia lì davanti a quella ruota a guadagnarsi il pane, anche se non ne sono assolutamente convinto.

Oggi non si può sapere con certezza quante siano le roulette con dei problemini che, se individuate, possono dare un vantaggio al giocatore.
Franco ha ragione nei casinò si vedono da anni le stesse roulette, con l’ottone dei braccetti consumato, piene di segni e con il bordino dove gira la pallina che è diventato un solco.

La roulette è a tutti gli effetti un’apparecchiatura meccanica. Nonostante oggi sia circondata da sensori, telecamere e display, per funzionare non ha bisogno di nessun congegno elettronico.
Come tutti gli oggetti meccanici i suoi componenti sono soggetti all’usura nel tempo, che può incidere sulla regolarità del suo funzionamento. Questa usura può essere dovuto ad un logorio delle parti dovuto al continuo utilizzo o al deterioramento dovuto agli agenti esterni: luce, sbalzi di temperatura, l’umidità, la polvere o altre particelle.

Per semplicità paragoniamo la roulette ad un’automobile.

Quando un’auto si può definire difettosa?
Non consideriamo l’ipotesi che non parta o che si blocchi per strada.
Fate benzina o gasolio, l’accendete e vi porta a destinazione. In questi casi l’entità del difetto dipende da chi la guida. A qualcuno può dare fastidio uno strano rumorino nel posteriore o si accorge che la convergenza non è delle migliori, che l’acqua si surriscalda, oppure nota che consuma di più o che esce del fumo un po’ più denso dal tubo di scappamento. Alcuni la portano a fare il tagliando ogni tre mesi altri si dimenticano pure della revisione. E quante mogli hanno fatto decine di chilometri con il freno a mano mezzo tirato senza accorgersene?
Comunque sia finchè la macchina vi porta a destinazione e non succedono incidenti problemi grravi non ce ne sono.

Lo stesso vale per la roulette

Ci sono casinò che ogni giorno prima dell’apertura dei tavoli controllano con delle apposite livelle la planarità della ruota, che ispezionano i separatori, che spolverano l’interno.
Alcuni prevedono la rotazione costante del cilindro per cambiare la posizione di lancio, mentre in altri il cilindro è li immobile da anni. Ci sono i casinò che periodicamente rimuovono le roulette per rimandarle al produttore per una revisione e quelli che rottamano le roulette dopo un numero prestabilito di giri.
Queste operazioni hanno tutte un costo - tecnico e di personale - e dato che la maniera migliore per aumentare i guadagni è proprio quella di ridurre i costi, finché i difetti non sono evidenti certe procedure vengono trascurate, soprattutto in periodi di crisi in cui i guadagni sono calati vertiginosamente.

Squadra che vince non si cambia

 

La regola di base per un casinò è: se la roulette continua a produrre i suoi guadagni, non da segni di squilibrio e soprattutto se nessuno vince regolarmente puntando su alcuni settori, perché fare fatica e spendere? Dopotutto se la mucca da mungere continua a produrre latte anche se è vecchia, perché abbatterla? Come la macchina, finchè fa il suo dovere…

Questo non significa che le roulette sono lasciate al loro destino, tutt’altro, i gestori hanno preferito investire in software per tracciarne il “comportamento”. Programmi in grado di calcolare molteplici parametri per cercare di ottimizzare le giocate, per capire i flussi di gioco, ma soprattutto per controllare in tempo reale, le performance di una ruota.
Dei sensori misurano la velocità, controllano i numeri usciti ed elaborano i parametri confrontandoli con migliaia di dati storici. Teoricamente se c’è uno squilibrio sono in grado di individuarlo subito.

Ma cosa succede esattamente se una roulette è leggermente sbilanciata verso alcuni settori ?

Prendiamo l’esempio della permanenza di Casinò cronache usata da Zantiflore per i suoi esempi:
I numeri 36,11 e 30 sulla ruota formano un settore contiguo di tre e sono usciti tutti e tre 26 volte (strana coincidenza). In totale quindi quel settore è uscito 78 volte su 819 boules mentre in media sarebbe dovuto uscire 66,4 volte. Chi l’avesse sempre puntato con un pezzo per numero avrebbe ottenuto 351 pezzi di vincita netta.
Si tratta di una roulette difettosa? No. Le analisi statistiche dimostrano che si tratta di una roulette più che regolare, deviazione standard (4,54) e chi-quadrato ampiamente nella norma. Per destare sospetti statistici quel settore sarebbe dovuto uscire almeno 90 volte.
Ciò significa che il software del casinò non avrebbe segnalato nulla ed il nostro giocatore avrebbe continuato a giocare e vincere senza preoccupazioni. Quindi se consideriamo una media di 300 boules al giorno il giocatore avrebbe puntato lo stesso settore per tre giorni consecutivi vedendosi continuamente aumentare il numero di fiches.

Ma siamo sicuri che sarebbe veramente andata così?

  • Il primo giorno se si fosse limitato a giocare fiche da 5 o 10 euro gli ispettori e gli operatori del casinò avrebbero pensato “che pazienza questo qui” o addirittura “che sfigato”. Magari non avrebbe nemmeno lasciato la mancia perché in totale gli sarebbe costata 78 pezzi (il 22% delle sue vincite) facendoli incazzare oltremisura (“ma guarda ‘sto pezzente”)
  • Il secondo giorno avrebbero detto “ma è ancora qui questo pidocchio?” ed avrebbero incominciato ad informarsi su quanto stesse vincendo. Vedendo che si trattava di poche centinaia di euro l’avrebbero bollato come uno sfigato a cui gli stava girando bene.
  • Il terzo giorno vista la costanza e le continue vincite anche se la cifra rimaneva dell’ordine delle poche migliaia di euro sarebbero intervenuti per cercare di capire ed un controllino sui numeri l’avrebbero fatto fare ai tecnici. Ovviamente la ruota era nella norma e la preoccupazione finiva lì.

Ma se avesse giocato fiche da 500€ ? Beh difficilmente sarebbe riuscito ad arrivare alla fine e vincere i 351 pezzi ovvero 175.500 euro.
Gli stati generali del casinò si sarebbero riuniti, avrebbero messo in atto tutte le contromisure per rallentare quell’esodo di quattrini e, forse, il terzo giorno, per qualche strano motivo, quel tavolo non sarebbe entrato in funzione.

Concludendo

Come vedete quindi anche in questo caso la realtà può assumere diverse sfaccettature. Non dobbiamo dimenticarci mai che la teoria è una cosa, la pratica è un’altra, già riuscire a mettere in pratica la teoria si può considerare un successo.

Ritornando quindi al quesito del nostro amico Franco se esistono o meno oggi roulette difettose, io mi sento di rispondere che nei casinò esistono parecchie roulette acciaccate, che mostrano i segni dell’età. Trovarle non è facile ma, se si crede di averne individuata una, giocarci è ancora più complicato, perché occorrono tempi lunghi e grande pazienza.
La roulette anche se è anziana non si stanca mai, noi invece si.

Editoriali
Chi non si ferma è perduto Chi non si ferma è perduto

La roulette non perdona e un giocatore deve sapersi fermare in tempo altrimenti...

La cassa degli errori La cassa degli errori

Sbagliare è umano, ma se a farlo è la macchina?

I polli dalle uova d'oro I polli dalle uova d'oro

Li chiamano tornei di roulette ma non sono altro che un modo subdolo per fare soldi

Non è il gioco ma è il giocatore Non è il gioco ma è il giocatore

Una buona condotta di gioco è il primo fattore di successo per riuscire a vincere alla roulette

Tutto in una fiche… Tutto in una fiche…

Incredibile finale dell'Italian Roulette Championship !!! Il vincitore si aggiudica il torneo per una sola fi ...

Bot da orbi Bot da orbi

Le nuove tecnologie possono esserci utili, basta tenere bene gli occhi aperti e non farsi fregare

Il lato oscuro della Roulette Il lato oscuro della Roulette

Esperti, professionisti, studiosi e giocatori abituali lo sanno: vincere o perdere alla roulette è soprattutt ...

Evitare di perdere o cercare di vincere ? Evitare di perdere o cercare di vincere ?

Capire come inconsciamente cambia il comportamento del giocatore durante una sessione di gioco può essere fon ...

Side bet alla roulette Side bet alla roulette

Nuovi tavoli e nuove combinazioni per catturare sempre più nuovi giocatori

Se lo dice internet... Se lo dice internet...

Siamo sicuri che commenti e recensioni in rete siano affidabili ?

Giocare alla roulette per sopravvivere alla crisi ? Giocare alla roulette per sopravvivere alla crisi ?

Nei momenti di difficoltà c'è chi ricorre al gioco per raddrizzare la baracca

La madre dei furbi è sempre incinta La madre dei furbi è sempre incinta

C'è un oceano di giocatori affamati ed aumentano i pescatori senza scrupoli...

Chi si ferma non è perduto Chi si ferma non è perduto

Una sosta fa sempre bene, alla roulette la gestione delle soste può fare la differenza.

Finché la chance va... Finché la chance va...

E' meglio seguire una serie in calore o è meglio puntare sulla sua interruzione, oppure è più saggio attend ...

Quando il payout diventa il peyote Quando il payout diventa il peyote

Quando i casinò danno i numeri delle vincite i giocatori cominciano a "dare i numeri"

Nuovo rivoluzionario libro sulla roulette Nuovo rivoluzionario libro sulla roulette

In anteprima e ad un prezzo di favore potrete avere il libro del famoso professor Dellagioia Massimo. L'invent ...

Il fine non giustifica i "pezzi" Il fine non giustifica i "pezzi"

Quanto è giusto rischiare per ottenere una vincita alla roulette?

Play foolish, play hungry Play foolish, play hungry

Prendo spunto dal discorso di Steve Jobs ai giovani di Standford, diventato il suo testamento spirituale per l ...

Un'ondata di nuovi giocatori Un'ondata di nuovi giocatori

Cambiano le tecnologie e gli utenti ma l'approccio alla roulette è sempre lo stesso... purtroppo

Esistono ancora le roulette difettose ? Esistono ancora le roulette difettose ?

I grandi vincitori del passato hanno sfruttato un difetto della ruota, oggi farlo è più difficile, ma non im ...

Ma tu vinci alla roulette? Ma tu vinci alla roulette?

Un conto è predicare e un conto è razzolare, e quando si tratta del gioco non si scherza ed è giusto rispon ...

Ma sono vere roulette? Ma sono vere roulette?

Ma c'è da fidarsi delle roulette automatiche con l'aria compressa che spinge la pallina ?

Il ghepardo e la gazzella Il ghepardo e la gazzella

Il ghepardo non corre avanti e indietro nella savana inseguendo tutte le gazzelle e sperando che una di queste ...

Al casinò con il computer Al casinò con il computer

Tra le domande che spesso ci arrivano in redazione c’è quelle in cui ci chiedono se è possibile portare il ...

Andiamo a cercar funghi Andiamo a cercar funghi

Questa è la frase che utilizza un amico quando mi chiama per propormi un assalto alla roulette. Non è per na ...

Guadagnare 20 pezzi al giorno Guadagnare 20 pezzi al giorno

Ma sarebbero davvero sufficienti per sbancare il casinò e vivere di rendita?

Ma le roulette live sono truccate? Ma le roulette live sono truccate?

Puntavo nero e sono 12 rossi di fila, sicuramente è truccata. E io puntavo rosso e ho vinto: meno male che er ...

L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione.

Oscar Wilde