Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Raccolta articoli e pubblicazioni Italian Roulette Championship

Italian Roulette Championship

Al casinò di Campione sabato 18 Ottobre si svolgerà un torneo di roulette con una formula "derivata" dai tornei di poker. Che sia l'inizio di una nuova era anche per i tornei di roulette ?

Italian Roulette Championship

Fino ad oggi i tornei di roulette erano a dir poco ridicoli.
Formule stravaganti per far si che i giocatori puntassero il più possibile e che rimanessero al tavolo il più possibile. Un bel montepremi ad effetto per il vincitore, che il più delle volte era quello con più soldi da giocare e tutti gli altri a casa con la coda tra le gambe e il portafoglio un po' più vuoto..

I casinò dopotutto non sono onlus, e qualsiasi cosa fanno è per cercare di trarne profitto, possibilmente tanto e subito. I giocatori che giocano poco e/o puntano poco sono sempre stati visti come un fastidio necessario.

L'avvento del poker ha un po' trasformato la loro visione. Hanno capito che organizzare tornei facendo pagare una quota di iscrizione poteva diventare un business redditizio e sicuro.
Lo testimonia la riduzione drastica di tavoli della roulette in favore dei tavoli di poker nei principali casinò italiani. 

Con questo nuovo torneo Campione tenta di replicare lo stesso business con la Roulette, cercando di compensare con gli utili delle iscrizioni dei partecipanti al torneo la diminuzione delle giocate ai tavoli (oggi sempre più deserti) e magari attirare nuovi giocatori.

Indipendentemente dall'idea di business, è un buon inizio, un passo importante nella direzione di un torneo equo aperto a tutti i giocatori. Ma come vedremo poi nel regolamento del torneo la strada da fare è ancora molto lunga.

Come funziona

Si gioca alla fairoluette e si applicano le regole della fairoulette di Campione.

Ogni giocatore iscritto riceve 60 gettoni colorati da 5 euro, per un totale di 300 euro.

Si sorteggiano i tavoli composti da 7 giocatori, che sono obbligati a puntare ad ogni colpo.

La sessione di gioco si chiude dopo 12 boules ( non è un errore sono proprio solo 12...).
Chi ha più pezzi in quel momento è il vincitore del tavolo, e ha diritto a passare alla fase finale.
La fase finale si svolge allo stesso modo, con tante sessioni quante sono necessarie per arrivare ad avere solo due giocatori. Questi si affrontano in un testa a testa nella sessione finale, chi vince intasca 10.000 euro in fiches non convertibili.

Quando si svolge

Nella giornata di Sabato 18 Ottobre

  • Qualificazioni a partire dalle 15
  • Finali a partire dalle 21

Chi partecipa

E' aperto a tutti.
Per le qualificazioni il costo è 50€ per avere un posto al tavolo con i 60 pezzi (300€ nominali).
Se si vuole partecipare direttamente alla fase finale il costo è 300€ e cioè l'equivalente dello stack di pezzi a disposizione, praticamente si comprano le fiches.

Chi si è qualificato giocando on-line sulla piattaforma del casinò di Campione.

Qualificazione on-line

Da poco più di un mese Campione ha lanciato la propria piattaforma di gioco on-line usando il software della Evolution game.
A differenza di Sanremo dove il tavolo è uno dei tavoli "reali" a Campione al secondo piano hanno creato il "live experience". Praticamente un "acquario" dove ogni mezzora dalle 17 alla 1 di notte si alternano dei croupier ad una roulette ripresa da una telecamera. Questa roulette gira esclusivamente per i giocatori collegati on-line.
Per promuovere questa nuova piattaforma di gioco chi punta alla roulette on-line può guadagnare il diritto a partecipare gratuitamente al torneo di Roulette.
Il parametro di calcolo è il volume di gioco non quanto si vince.
In pratica ogni 10 euro giocati on-line sulla roulette si guadagna 1 punto:

  • a 100 punti si acquisisce il diritto a partecipare alle qualificazioni
  • a 1000 punti si acquisisce il diritto a partecipare alla fase finale.

Considerazioni


Certo con una formula così concepita parlare di roulette championship è abbastanza ridicolo.

Un nome più appropriato sarebbe potuto essere essere "Speed roulette tournament", oppure "Botta di c... championship", perché alla fine di quello si tratta, una gara a chi ha più fortuna.
Già perché la maggior parte dei sistemisti e giocatori di roulette in dodici colpi non ha acceso nemmeno il cervello. Figurarsi poi costringerli a giocare tutti i colpi senza nessuna attesa.
Ad ogni modo apprezziamo l'iniziativa e speriamo che cresca e si evolvi in modo da coinvolgere in futuro i "veri" giocatori di roulette; se può servire noi qualche idea in merito su come fare ce l'avremmo.

Andrea Bianchi

 

Link:  Italian Roulette Championship

Leo Martini Lorenzi :
09/10/2014 10:25

In effetti i 12 colpi, pochi ma tutti, escludono quasi del tutto ogni ipotesi di strategia. Ho acquisito il diritto di partecipare alla fase finale e francamente non riesco ad imbastire un qualcosa che non comprenda una grossa dose di fortuna. Però l'idea è bella ed innovativa e merita considerazione. Come per tutte le iniziative veramente nuove, ci sarà spazio e tempo per migliorarla però nel frattempo godiamoci questa serata.

Redazione :
09/10/2014 13:16

Senza dimenticare che è una sfida tra giocatori, e quindi agli ultimi colpi in base allo stack di fiches degli avversari per vincere si dovrà necessariamente tentare un "Hail Mary pass" come lo chiamano nel football americano. Ovvero il lancio della disperazione, che da noi è il colpo "o la va o la spacca".
Non sarà vera roulette, ma sarà comunque divertente...

Commenting has been disabled.