Questo sito fa uso di cookie, i cookie introducono una gamma di servizi che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui.

Home Conoscere I rischi Cognizione del tempo

Cognizione del tempo

Al casinò non ci sono orologi. Dicono che il famoso Francois Blanc decise di togliere ogni orologio dalle sale da gioco per far perdere la cognizione del tempo e tenere la gente di più sui tavoli.

Questa usanza si è mantenuta ed in tutti i casinò del mondo non vedrete orologi alle pareti, anche se oggi in forma meno integralista con l'introduzione di open bar con schermi tv con le partite o news trasmesse in diretta. 

Il fatto curioso è che anche se tutti hanno addosso l'orologio o in tasca il telefonino con l'orologio si tende ad ignorarlo perchè si è concentrati sul tavolo e sulle puntate.

Il rischio di perdere la cognizione del tempo c'è sempre, perché l'ambiente è studiato per non ricevere luce esterna e quindi non ci si accorge ad esempio quando finisce il pomeriggio. Per evitare di subire questo effetto il consiglio è quello di prendere il vizio di continuare a guardare l'ora, come fossero dei checkpoint ad intervalli regolari.

Il sistema migliore è quello di prepararsi una tabellina su un foglio con l'orari di inizio e di fine previsto per il proprio gioco e dividerlo in minimo 6 intervalli regolari (non più lunghi di venti minuti). Questi diventano i vostri checkpoint. Raggiunto l'orario segnato sul foglietto segnate su una colonna il saldo della vostra cassa. Vi servirà sia per tenere conto del tempo che passa che prendere coscienza di come state giocando. Sembra una banalità ed una perdita di tempo, ma vedrete che avrà solo degli effetti positivi.